Commercialisti e Consulenti del Lavoro Bra | Studio Serfil Quota 103: I requisiti pensione anticipata - Novità e Aggiornamenti
Chiama: 0172 44872

Novità e Aggiornamenti

Novità e Aggiornamenti

21giu

Quota 103: I requisiti pensione anticipata

Visualizzazioni (17) |Torna indietro|

Quota 103: I requisiti pensione anticipata

Il panorama delle pensioni in Italia è in costante evoluzione, e il 2024 porta con sé alcune modifiche significative per coloro che mirano alla pensione anticipata con la cosiddetta quota 103.
Ma quali sono i requisiti e cosa cambia effettivamente per i lavoratori che aspirano a questo traguardo previdenziale?

Requisiti per Rientrare nella Quota 103

I requisiti per rientrare nella quota 103 nel 2024 rimangono invariati rispetto all'anno precedente. Si richiede un'età anagrafica minima di 62 anni e un'anzianità contributiva di almeno 41 anni, di cui almeno 35 al netto dei contributi figurativi per disoccupazione, malattia e infortunio. Chi soddisfa questi criteri entro il 31 dicembre 2024 può fare domanda di pensione anticipata.

Cambiamenti per il 2024

Modalità di Calcolo

Una delle modifiche più significative riguarda il sistema di calcolo dell'importo pensionistico. Dal 2024, la pensione viene calcolata con il sistema integrale contributivo, risultando spesso penalizzante per la maggior parte dei lavoratori. Anche se in alcune situazioni il calcolo contributivo potrebbe essere più conveniente, si applica il sistema meno favorevole tra questo e il calcolo misto.

Finestre

Le cosiddette finestre di attesa, ovvero il periodo che intercorre tra il raggiungimento dei requisiti per la quota 103 e l'effettivo pensionamento, si allungano nel 2024. I lavoratori del settore privato hanno a disposizione 7 mesi, mentre i dipendenti pubblici ne hanno 9.

Cumulabilità

La pensione continua a non essere cumulabile con i redditi da lavoro, ad eccezione dei compensi derivanti dal lavoro autonomo occasionale entro un limite di 5000 euro lordi annui.

Quota 103 o Pensionamento Ordinario?

Sebbene la quota 103 sia stata considerata un'opzione vantaggiosa in passato dal punto di vista temporale, nel 2024 diventa meno allettante a causa delle condizioni più penalizzanti. La scelta tra quota 103 e pensionamento ordinario dipende da molteplici fattori lavorativi e personali, rendendo ogni valutazione ulteriore sulla convenienza unica per ogni individuo.

Cosa Può Fare lo Studio Serfil

Lo Studio Serfil offre consulenza specializzata in materia di pensionamento.
Dall'analisi dell'estratto conto alla valutazione delle opzioni disponibili, lo studio fornisce un supporto completo per individuare la soluzione previdenziale più vantaggiosa.
Se sei interessato a ricevere consulenza previdenziale per te o per i tuoi dipendenti, contatta lo Studio Serfil per fissare un appuntamento.

Il 2024 porta con sé nuove sfide e opportunità nel campo delle pensioni, e una consulenza esperta può fare la differenza nel pianificare un futuro previdenziale sicuro e soddisfacente.

 

RICHIEDI UNA CONSULENZA

STUDIO SER.FI.L. S.R.L.

Il tuo commercialista di fiducia

Un team di professionisti, ognuno con competenze specifiche, per assistere le imprese e i professionisti, accompagnandoli nelle varie fasi di gestione dell'azienda e del suo sviluppo.

INFORMAZIONI

Indirizzo: Via Principi di Piemonte, 6 Bra
E-mail: info@studioserfil.it
P.Iva: 03675470045
Pec: serfil@pec.it
N. Rea: CN-308618

SOCIAL