Commercialisti e Consulenti del Lavoro Bra | Studio Serfil Decreto Trasparenza: nuovi obblighi di legge per le assunzioni - Novità e Aggiornamenti
Chiama: 0172 44872

Novità e Aggiornamenti

Novità e Aggiornamenti

13set

Decreto Trasparenza: nuovi obblighi di legge per le assunzioni

Visualizzazioni (284) |Torna indietro|

Settembre è sinonimo di ripartenza, nuovi progetti e, spesso, anche di nuove assunzioni

Il Decreto Trasparenza in vigore dal 13 agosto ha lo scopo di rendere maggiormente trasparenti le condizioni di lavoro a cui sono soggetti i lavoratori introducendo nuovi obblighi informativi al momento della stipula di un contratto o di una lettera di assunzione.

Quali sono dunque le nuove condizioni aggiuntive da fornire al lavoratore? Continua a leggere questo articolo per scoprirlo!

Quali sono le informazioni aggiuntive da comunicare al nuovo dipendente?

Per quanto riguarda le informazioni aggiuntive da comunicare ai nuovi dipendenti stanno giungendo chiarimenti in merito alla normativa entrata in vigore il 13 agosto, continuate a seguirci sui canali Facebook e Linkedin per rimanere aggiornati.

A chi si applica il Decreto Trasparenza?

Ai rapporti di lavoro:
a)    subordinato, compreso quello di lavoro agricolo, a tempo indeterminato, determinato o parziale;
b)    somministrato;
c)    intermittente;
d)    di collaborazione con prestazione prevalentemente personale e continuativa;
e)    di prestazione occasionale.

Rapporti esclusi dal Decreto Trasparenza

Il Decreto Trasparenza non si applica ai seguenti rapporti di lavoro:
a)    autonomo;
b)    di durata pari o inferiore a una media di tre ore settimanali in quattro settimane consecutive;
c)    di agenzia o rappresentanza commerciale;
d)    di collaborazione prestati nell’impresa del datore di lavoro dal coniuge, dai parenti e dagli affini non oltre il terzo grado;
e)    del personale dipendente di amministrazione pubbliche in servizio all’estero;
f)    del personale in regime di diritto pubblico.

Sanzioni

Per rafforzare la tutela dei lavoratori sono state introdotte, in caso di violazione di quanto previsto dal Decreto Trasparenza, sanzioni dai 250 ai 1500 euro per ogni lavoratore interessato.

Desideri maggiori informazioni? Contattaci per ricevere la consulenza del nostro team di professionisti.

Le nostre competenze specifiche ci aiuteranno ad assisterti accompagnandoti nelle varie fasi di gestione della tua azienda e del suo sviluppo.
 

RICHIEDI UNA CONSULENZA

STUDIO SER.FI.L. S.R.L.

Il tuo commercialista di fiducia

Un team di professionisti, ognuno con competenze specifiche, per assistere le imprese e i professionisti, accompagnandoli nelle varie fasi di gestione dell'azienda e del suo sviluppo.

INFORMAZIONI

Indirizzo: Via Principi di Piemonte, 6 Bra
E-mail: info@studioserfil.it
P.Iva: 03675470045
Pec: serfil@pec.it
N. Rea: CN-308618

SOCIAL